Incontinenza, cibi e bevande: amici VS nemici. - Santex S.p.A.

I professionisti specializzati nei disturbi funzionali dell’apparato urinario  concordano nel considerare utile l’assunzione regolare di  certi cibi e bevande, sconsigliandone invece altri. Eccone alcuni.

Quando si parla di cibi e bevande “amici e nemici”  dei sintomi dell’incontinenza, vanno fatte innanzitutto due premesse:

  1. è sempre bene rivolgersi a un medico;
  2. l’alimentazione influisce in modo diverso sui diversi organismi: regimi dietetici utili per alcuni, potrebbero non portare particolari vantaggi ad altri.

1. AMICI

1.1 L’acqua

La prima cosa da imparare è “bere con intelligenza”: consigliati 1,5/2 al giorno, distribuiti equilibratamente nell’arco dell’intera giornata, in piccole dosi, a temperatura ambiente, smettere di bere almeno un’ora prima di andare a letto. È importante evitare di considerare l’acqua un nemico che aumenta lo stimolo minzionale, di causare disidratazione, con conseguente iperconcentrazione delle urine che favorisce le infezioni batteriche oltre ad aumentare, paradossalmente, la frequenza della minzione.

 1.2 Fibre e Fermanti Lattici

Forse non tutti sanno, o non prendono in codirezione il fatto che costipazione e stitichezza possono interferire con la funzione vescicale, causando infezioni delle basse vie urinarie. Da questo punto di vista, un’alimentazione ricca di fibre aiuta gli incontinenti appunto perché regolarizza la funzione intestinale. Stesso discorso per lo yogurt, grazie  ai fermenti lattici che favoriscono la regolarizzazione dell’intestino.

 2. AMI/NEMICI

2.1 The
Il the è generalmente una bevanda sconsigliata a chi soffre di incontinenza: la teina può peggiorarne i sintomi poiché agisce come diuretico stimolando la vescica. Tuttavia il the nella tipologia “verde”, al contrario, può contribuire ad alleviare i sintomi dell’incontinenza. Oltretutto, i suoi antiossidanti (polifenoli) sono un toccasana per la prostata.

2.2 Agrumi e frutta ricca di vitamina C

Da una parte assumere regolarmente  – mangiare o bere – agrumi ed altra frutta ricca di vitamina C contrasta il formarsi di batteri causa di eventuali infezioni (la vitamina C acidifica infatti le urine).

D’altra parte, è bene non esagerare perché proprio la componente di acidità può favorire l’irritazione della vescica.

3. NEMICI

Come per ogni tipo di dieta, vale anche in questo caso la regola più goloso/vizioso è, più è da evitare.

 3.1 Caffè

Alla pari della teina, la caffeina è da evitare in quanto, agendo come diuretico, stimola facilmente la vescica. Da evitare quindi anche altre bevande contenenti caffeina, come la coca cola.

3.2 Cioccolato
Anche la caffeina contenuta in un pezzo di cioccolato può irritare la vescica, stimolare contrazioni muscolari involontarie, ovvero acutizzando i sintomi di iperattività. Quindi da evitare (purtroppo).

  Questi sono solo alcuni dei cibi consigliati o sconsigliati per chi soffre di incontinenza. Per qualche altro consiglio, ed altre indicazioni su stili di vita e piccoli accorgimenti utili per migliore la qualità della vita, scaricate l’ebook gratuito che abbiamo creato per voi.

 


Accesso e-Santex

e-Santex, l'area riservata agli
operatori di settore

ACCEDI


Vai allo store

Santex-Store, l'acquisto
on line dei prodotti SANTEX

ACCEDI

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi